Genere: Saggio

Uscita: 7 dicembre 2020

Ribaltamenti

Un libro che propone il “ribaltamento del ribaltato”, un ritorno alle leggi di equilibrio del creato, un rovesciamento dello sguardo rivolto al mondo

Di quale ribaltamento si parla in queste pagine? Potremmo dire di un ribaltamento del ribaltato, quindi di un ritorno alle leggi di equilibrio del creato. In pratica, un rovesciamento dello sguardo, da un’angolazione esteriore e superficiale, conflittuale, ad una prospettiva interiore profonda, dove universalità e particolarità si fondono in un solo respiro. Il soggettivismo non c’entra: l’interiore si estende in territori estranei ai domini dell’Io. Interiore è la coscienza profonda e atavica, ancestrale. È lo stampo archetipo dell’uomo, l’ordine implicito e arcano, l’antimateria forse, così come viene dalla creazione universale.